As.I.P.O. adotta e diffonde all’interno della propria compagine sociale delle linee guida per le coltivazioni di proprio interesse, allo scopo di attuare le migliori buone pratiche agricole per il consumatore, l’ambiente, i lavoratori del settore e gli stessi imprenditori agricoli.
Per questo i nostri soci si impegnano a:

  • Rispettare la normativa di tracciabilità e rintracciabilità di filiera;
  • Rispettare le norme di sicurezza alimentare e igiene del prodotto durante tutte le fasi;
  • Utilizzare solo fonti di acqua salubri e legalmente autorizzate;
  • Rispettare le norme della Produzione Integrata o della Produzione biologica;
  • Adempiere a quanto previsto dalla normativa vigente sul lavoro che deve essere giusto, equo, legale e sicuro;
  • Rispettare quanto previsto a livello nazionale sul corretto acquisto, impiego, stoccaggio e smaltimento dei prodotti fitosanitari e dei rifiuti, preferendo, quando possibile, il riciclaggio o il riutilizzo dei rifiuti.
Visualizza il pdf completo delle Linee guida

Codice Etico: per una maggior qualità del Lavoro che sia giusto, equo, legale e sicuro

La Qualità della vita delle persone che lavorano per noi e per le nostre aziende agricole è da sempre un tema che ci sta particolarmente a cuore e per questo abbiamo ulteriormente definito un documento con il quale vogliamo diffondere maggiore consapevolezza dell’importanza di questo tema ai nostri Soci ed anche ai nostri partners.

Questo vuole essere un ulteriore passo per continuare a migliorare questi aspetti all’interno della nostra filiera, adottando un comportamento responsabile verso l’intera società.

Visualizza il pdf completo del Codice Etico

Politica Ambientale: per una filiera impegnata sempre di più nella difesa dell’ambiente e degli ecosistemi

La nostra associazione promuove da sempre attraverso l’adozione di pratiche agricole sostenibili (come la produzione integrata o biologica, l’agricoltura di precisione, l’economica circolare dei rifiuti, ecc.) la tutela dell’ambiente a beneficio di tutta la comunità.

Queste pratiche sono pensate per ridurre gli effetti dell’agricoltura cosiddetta industriale, applicando tecniche agronomiche che siano rispettose dell’ambiente e dei lavoratori e che migliorino nel tempo le condizioni dei nostri ecosistemi (es. aumentando la sostanza organica nel suolo, la flora e fauna utile, riducendo gli effetti negativi dei cambiamenti climatici, ecc.).

Visualizza il pdf completo della Politica ambientale