08/04/2024: ITS Tech&Food, Abaco Group e Asipo, insieme per una lezione speciale sull’agricoltura di precisione e digitale

ITS
ITS

ITS Tech&Food Academy ha ospitato una lezione speciale per il corso di Food Tech, tenuta dagli esperti di Abaco Goup e ASIPO sulle innovazioni dell’agricoltura di precisione e digitale.

Parma, 8 aprile 2024 – L’ITS Tech&Food di Parma nei giorni scorsi ha ospitato una lezione particolare dedicata agli studenti del corso Food Tech – Tecnico Superiore per le tecnologie di progettazione e produzione alimentare, che ha visto come protagoniste le innovazioni dell’agricoltura di precisione e digitale, portate in aula dagli esperti di Abaco Group e ASIPO – Associazione Interprovinciale Produttori Ortofrutticoli Società Agricola Cooperativa.

Il corso Food Tech, storico percorso biennale della Fondazione ITS Tech&Food Academy, ha come focus principale la gestione dei processi tecnologici di trasformazione agroalimentare, garantendo la sicurezza alimentare in ogni fase a partire, quindi, dal campo e dal comparto agricolo. Maria Martha Avila, Coordinatrice del corso, precisa che «il sistema agroalimentare è in continuo cambiamento ed evoluzione e le aziende del comparto agricolo sono chiamate ad adottare dei metodi di produzione sempre più sostenibili; per raggiungere questo obiettivo, è necessario che i giovani che si approcciano a questo settore, siano adeguatamente formati per supportare le aziende in questa importante fase di cambiamento tecnologico».

In questo senso si inserisce la giornata di lezioni di Abaco Group, realtà che da oltre trent’anni si occupa di agricoltura di precisione e sostenibilità ambientale, supportando gli attori del settore nell’affrontare le sfide della trasformazione digitale applicate principalmente all’agricoltura di precisione, attraverso l’elaborazione e la valorizzazione dei dati, provenienti da fonti e sensori satellitari, per ottimizzare i processi produttivi.

UNA GIORNATA DI LEZIONI – Tematica centrale della giornata di lezioni sono state le innovazioni dell’agricoltura di precisione e digitale, che permettono di ottimizzare e aumentare qualità e produttività del suolo attraverso una serie di interventi mirati, grazie a tecnologie sempre più avanzate, come il digitale e il 4.0. Docenti d’eccezione sono stati gli esperti Simone Parisi, Data Scientist di Abaco Group e Nicola Bertazzoli, Responsabile certificazione di sistemi di qualità di ASIPO che hanno mostrato agli studenti come attraverso le nuove tecnologie applicate all’agricoltura, sia possibile guidare la sostenibilità e l’innovazione in questo settore e costruire un futuro più digitale e sostenibile anche a fronte delle richieste degli stakeholder del settore alimentare sul tema delle certificazioni e pratiche agricole più attente alla sostenibilità ambientale.

Piergiorgio Testi, CTO di ABACO Group ribadisce la centralità del ruolo della formazione: «siamo costantemente impegnati nella formazione in ambito agritech e crediamo che la condivisione del know how contribuisca a migliorare l’efficienza e la produttività del settore. Siamo profondamente convinti inoltre che la formazione dei futuri professionisti sia cruciale in questo momento di totale rivoluzione del comparto agroalimentare per avvicinare sempre più gli studenti all’uso di strumenti che affiancano in modo innovativo il lavoro quotidiano di ogni operatore coinvolto».

«La nostra società – commenta così il direttore Michele Bertoli di ASIPO – sta guardando con particolare attenzione a queste nuove tecnologie che rappresentano il futuro per il nostro comparto ortofrutticolo specializzato. Ci siamo posti l’obiettivo di approfondirle e svilupparle con l’ambizione di diventare per i nostri associati un punto di riferimento verso la digitalizzazione. Questo sarà un passaggio fondamentale che ci permetterà di avere una ampia rete di conoscenze tecniche e la possibilità di instaurare collaborazioni con istituzione stakeholder a supporto delle future sfide che dovremmo affrontare nell’ottica della sostenibilità ambientale e delle specifiche richieste delineate dal nuovo Piano Strategico Nazionale e dalla Politica Agricola Comune».


11/04/2024: ASIPO e il pomodoro per la ricerca

Pomodoro per la ricerca

ASIPO E IL POMODORO PER LA RICERCA. BUONO PER TE, BUONO PER L’AMBIENTE®

Anche quest’anno ASIPO sostiene,  promuovendo sui propri canali istituzionali, l’iniziativa della Fondazione Veronesi per la raccolta fondi a sostegno della ricerca scientifica sui tumori pediatrici.

Sabato 20 e Domenica 21 Aprile 2024 nelle principali piazze italiane

Sabato 20 e Domenica 21 Aprile la Fondazione Umberto Veronesi ETS torna nelle principali piazze italiane con la settima edizione de “Il Pomodoro per la ricerca. Buono per te, buono per l’ambiente®”, un’iniziativa ideata per raccogliere fondi e finanziare la ricerca e la cura in ambito pediatrico, al fine di garantire le migliori cure possibili ai bambini malati di tumore e aumentare le loro aspettative di guarigione.

Il ricavato della raccolta fondi permetterà di finanziare l’innovativa piattaforma di ricerca e cura PALM Research Project® : una rete internazionale per la messa a punto di nuovi trattamenti per la cura della leucemia acuta mieloide dell’età pediatrica. La piattaforma, finanziata da Fondazione Umberto Veronesi ETS, che avrà la durata di 5 anni, coinvolgerà l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù – principale polo di ricerca e cura pediatrica in Europa – come centro di riferimento, il Laboratorio di diagnostica centralizzata della Clinica Oncoematologica di Padova, il Dipartimento di Oncologia sperimentale dell’Istituto Europeo di Oncologia di Milano e il Department of Leukaemia dell’MD Anderson Cancer Center (Houston USA) come centri di supporto.

La leucemia mieloide acuta (LMA) è un tumore raro del sangue che origina nelle cellule staminali presenti nel midollo osseo e si sviluppa rapidamente diffondendosi in tutto l’organismo. Rappresenta il 20% di tutti i casi di leucemia acuta osservati in età pediatrica, dato che si traduce – in Italia – in circa 70 nuove diagnosi all’anno nella fascia 0-18. La LMA è una malattia ancora non del tutto conosciuta dal punto di vista genetico e molecolare, soprattutto nelle sue forme recidive e refrattarie ai farmaci convenzionali, attualmente senza trattamenti efficaci. Sostenere questo progetto è fondamentale perché permetterà l’avvio della sperimentazione clinica – la prima in ambito europeo – della terapia genica con cellule CAR-Natural Killer per il trattamento della leucemia mieloide acuta recidiva o resistente alle cure convenzionali.

Fondamentale sarà il rinnovato contributo dei circa 1.800 volontari di Fondazione Veronesi, che per un intero weekend saranno impegnati in più di 400 punti di distribuzione fra piazze, attività commerciali, scuole, aziende per sostenere la ricerca scientifica rivolta a trovare una cura ai tumori dei più piccoli. Saranno loro, a fronte di una donazione minima di 12 €, a distribuire una confezione con tre barattoli in acciaio di pomodori, nelle versioni pelati, polpa e pomodorini: un’iniziativa resa possibile grazie alla preziosa e rinnovata collaborazione e sostegno di ANICAV (Associazione Nazionale Industriali Conserve Alimentari Vegetali) e Ricrea (Consorzio Nazionale Riciclo e Recupero Imballaggi Acciaio). Da sempre il pomodoro rappresenta un ingrediente caratteristico nella dieta mediterranea; è un frutto con pochi zuccheri, ricco di fibre, vitamine C ed E e sali minerali, quali potassio e fosforo. Contiene molecole bioattive come i polifenoli, potenti antiossidanti, e i carotenoidi tra cui il licopene, studiato come coadiuvante nel potenziamento del sistema immunitario e nella prevenzione di alcuni tipi di tumore. L’acciaio con cui sono fatti i barattoli, oltre ad essere riciclabile all’infinito, contribuisce a garantire la conservazione delle caratteristiche nutrizionali e organolettiche del prodotto.

Per maggiori info e per conoscere l’elenco completo e aggiornato delle piazze italiane visitate il sito https://www.pomodoroperlaricerca.it/.


18/02/2024: Conclusioni campagna pomodoro 2023 e prospettive per il 2024

Puntata tratta da “A cielo aperto – Con i frutti della terra” del 18/02/2024

In questa puntata di “ A cielo aperto – Con i Frutti della Terra ” del 18/02/2024 con Claudio Ferri siamo in un tavolo di confronto insieme a Tiberio Rabboni presidente dell’O.I. Pomodoro da Industria Nord Italia, Achille Ghisoni Agronomo e Responsabile Acquisti dell’industria Greci Industria Alimentare S.p.A.., Michele Bertoli Direttore Generale di ASIPO SAC e Davide Previati Responsabile dell’Ufficio Tecnico di ASIPO SAC.

In questo confronto sono stati riportati i risultati della campagna 2023 e le previsioni per la nuova campagna entrante.

Nell’ultima parte abbiamo il commento del Dott. Fabio Delmiglio Direttore di Stabilimento di Greci Industria Alimentare S.p.A..

Lo conoscete il pomodoro di ASIPO?

È un prodotto che è ottenuto dalla nostra passione e dal nostro lavoro, proveniente al 100% da agricoltura sostenibile, 100% di origine italiana, coltivato nel rispetto dell’ambiente, tutelando i lavoratori della filiera e salvaguardando la salute dei consumatori!

Scopritelo in questo nuovo episodio!

Chi siamo? Guarda questo video sul nostro mondo

Se hai solo due minuti guarda questo video

La nostra pagina Facebook

La nostra pagina Linkedin


19/03/2023: Asipo e Greci in cattedra all’ITS Tech&Food Academy

In ITS Tech&Food Academy gli studenti di Food Development hanno preso parte a una giornata dedicata alla filiera del pomodoro tra lezioni e degustazioni di prodotto a cura di Asipo e Greci.

Parma, 19 dicembre 2023 – L’ITS Tech&Food Academy ha ospitato una giornata speciale di lezioni, dedicata interamente al pomodoro, dalla coltivazione fino alla degustazione del prodotto finito, grazie alla collaborazione con ASIPO – Associazione Interprovinciale Produttori Ortofrutticoli Società Agricola Cooperativa e Greci Industria Alimentare spa che hanno portato in aula i loro esperti come docenti d’eccezione.

Gli studenti del 2° anno di Food Development, corso della Sede Didattica di Parma fortemente improntato allo sviluppo di nuove tecnologie alimentari, hanno quindi potuto immergersi a tutto tondo nella filiera del pomodoro, affrontando alcune tematiche oggi di grande interesse per le aziende di settore, come la sostenibilità delle produzioni, la valorizzazione dei sottoprodotti e la circolarità delle risorse, per poi concludere la giornata di lezioni con una degustazione guidata di vari prodotti conservieri.

Grazia Leone, Coordinatrice del corso Food Developement di ITS Tech&Food Academy evidenzia che «la collaborazione con organizzazioni, industrie e aziende agroalimentari del territorio, in questo caso con importanti realtà della filiera del pomodoro, rappresenta un grandissimo valore aggiunto per i corsi ITS Tech&Food Academy che permette agli studenti di fare conoscenza diretta delle dinamiche, delle sfide e delle novità di settore. Ringraziamo ASIPO e Greci per la partnership che ha permesso di portare in aula una testimonianza dell’industria conserviera e del suo futuro».

LE LEZIONI – Partendo dalla coltura del pomodoro e dalle tecniche di coltivazione, gli esperti di ASIPO hanno posto l’accento sull’agricoltura 4.0 e sulla transizione delle aziende di settore in questa direzione, per poi concentrarsi sui vari aspetti della filiera produttiva dell’industria conserviera che coinvolgono il pomodoro fresco e trasformato. Le lezioni sono state condotte da Michele Bertoli, Direttore Generale, Davide Previati, Responsabile Servizio Tecnico e Nicola Bertazzoli, Responsabile Certificazioni dei Sistemi di Qualità di ASIPO.

«Partecipare e contribuire alla crescita delle nuove generazioni – commenta il Direttore Generale Michele Bertoli – rappresenta per noi un dovere e un onore. Siamo entusiasti di aver potuto apportare il nostro contributo alla fondazione ITS Tech&Food Academy al fine di per poter raccontare la filiera del pomodoro e focalizzare le minacce ambientali più importanti che dovremo affrontare nei prossimi anni. Il cambiamento climatico, il Green Deal europeo sono le principali sfide che ci coinvolgono direttamente e la possibilità di avere figure tecniche specializzate con competenze e conoscenze tecnologiche mirate al nostro settore sarà un importante tassello per affrontare questo cambiamento. Abbiamo sentito la responsabilità ed avuto il piacere di portare la nostra voce all’interno delle aule a favore oggi dell’ITS domani di tutta la nostra comunità agricola e il nostro territorio».

Grazie alla partecipazione dell’industria Greci Industria Alimentare Spa, è stato possibile fare un focus sulla parte di filiera più “a valle”: dall’ingresso della materia prima in stabilimento, alla realizzazione di due derivati di pomodoro: una polpa classica (estruso) e una Polpa fine, ottenute grazie a due differenti processi industriali illustrati agli studenti.

La giornata si è poi conclusa con un assaggio guidato dagli esperti Emanuela Bigoni, Brand manager ed Enzo Vergine Programmazione produzione di Greci Industria Alimentare, per mostrare agli studenti le metodiche, impiegate abitualmente, per la valutazione organolettica di questi prodotti.

DIDATTICA ESPERIENZIALE – «Questa giornata di lezioni e degustazione – evidenzia la Coordinatrice ITS Tech&Food Academy Grazia Leone – è stata molto importante per i nostri studenti del corso di Parma, specie per la rilevanza che tale filiera ricopre nel territorio parmense, della Food Valley e non solo».

La didattica esperienzialelearning by doing” rappresenta, infatti, uno dei pilastri su cui si fonda la formazione in ITS Tech&Food Academy, che da l’opportunità ai propri studenti, tramite laboratori, visite e molte altre attività, di mettere in pratica fin da subito le materie studiate e diventare Tecnici altamente specializzati per l’industria agroalimentare, pronti ad entrare subito in azienda e capaci di cogliere le sfide che stanno attraversando il sistema del food e il mercato del lavoro (in particolare la transizione digitale, l’innovazione sostenibile e la capacità di riposta ad una realtà in continuo mutamento).

Leggi l’articolo pubblicato nell’inserto Scuola&Università di Gazzetta di Parma del 19/12/2023


31/10/2023: ASIPO e il Pomodorino d’Oro

ASIPO e il Pomodorino d’Oro
ASIPO e il Pomodorino d’Oro

La giornata dedicata alla ventiquattresima edizione del premio Pomodorino d’Oro dell’azienda Mutti per la campagna 2023 è stato motivo di grande orgoglio per ASIPO che ha visto due suoi soci meritarsi il primo posto in due categorie.

Il premio per la categoria “pomodoro tondo” è stato assegnato al nostro socio Marco Franzoni che grazie alla sua azienda Società agricola Franzoni e alla sua famiglia, può vantare di aver vinto in questa categoria per ben sei anni dal 2010. Inoltre, collabora con la ditta Mutti con il progetto ‘Instafactory’, per trasformare il pomodoro in passata direttamente sul campo.

Infine, il premio “pomodoro datterino” alla sua prima edizione è stato assegnato al nostro socio Bosco Stefano con la sua azienda Agricola Bosco di Stefano e Marina Società Agricola. In particolare l’azienda si è trovata a competere in questa categoria sia con le aziende conferenti Mutti del Nord e Sud Italia.

Nella foto da sinistra il socio Marco Franzoni, il Presidente di ASIPO Pier Luigi Arata, il direttore di ASIPO Michele Bertoli e il socio Stefano Bosco.


30/07/2023: Raccolta campagna pomodoro 2023

Puntata tratta da “A cielo aperto – Con i frutti della terra” del 30/07/2023

In questa puntata di “A cielo aperto – Con i Frutti della Terra” del 30/07/2023 Claudio Ferri è a Sorbolo (PR) con Davide Previati, nostro Responsabile dell’Ufficio Tecnico, e i nostri soci Marina e Stefano Bosco.

In questa puntata osserviamo da vicino la raccolta del pomodoro tondo e del pomodorino. Quest’ultimo è un nostro prodotto di nicchia e i nostri soci Bosco sono specializzati nella sua coltivazione e raccolta.

Parliamo inoltre delle problematiche causate dalle forti piogge e grandinate delle ultime settimane e relative conseguenze sulla coltivazione del pomodoro in tutto l’area colpita. Infine, affrontiamo i problemi di approvvigionamento della materia prima per le industrie.

Lo conoscete il pomodoro di ASIPO?

E’ un prodotto che è ottenuto dalla nostra passione e dal nostro lavoro, proveniente al 100% da agricoltura sostenibile, 100% di origine italiana, coltivato nel rispetto dell’ambiente, tutelando i lavoratori della filiera e salvaguardando la salute dei consumatori!

Scopritelo in questo nuovo episodio!

Chi siamo? Guarda questo video sul nostro mondo https://www.youtube.com/watch?v=AMVQK1iRPZ4&t=77s&ab_channel=ASIPO

Se hai solo due minuti guarda questo video: https://www.youtube.com/watch?v=bspLCNa621c&t=29s&ab_channel=ASIPO

La nostra pagina Facebook https://www.facebook.com/asiposac/

La nostra pagina Linkedin https://www.linkedin.com/company/asipo-societ%C3%A0-agricola-cooperativa

La nostra pagina Instagram: https://www.instagram.com/asiposac/


11/06/2023: Trapianti e campagna del pomodoro 2023

Puntata tratta da “A cielo aperto – Con i frutti della terra” del 11/06/2023

In questa puntata di “A cielo aperto – Con i Frutti della Terra” del 11/06/2023 Claudio Ferri e il nostro Presidente e produttore di pomodoro Pier Luigi Arata sono a Podenzano (PC) per raccontare come sono andati i trapianti del pomodoro e le problematiche riscontrate causate da un periodo iniziale di temperature basse e siccità a cui è seguito un periodo molto piovosa che ha provocato rallentamenti dei trapianti. Durante l’episodio si potrà vedere anche una macchina trapiantatrice automatica in funzionamento.

Nella seconda parte della puntata si può ascoltare l’intervista al nostro Responsabile dell’Ufficio Tecnico Davide Previati, che fa un’analisi tecnica dell’irrigazione a manichetta del pomodoro e sottolinea l’importanza di fornite un’adeguata quantità d’acqua nella coltivazione di questo prodotto. L’intervista si chiude con qualche considerazione sull’imminente campagna di raccolto del pomodoro e pomodorino.

 

Nella terza e ultima parte Davide raggiunge il nostro socio Vincenzo Veneziani a Pontenure (PC). Insieme fanno alcune considerazioni sull’andamento stagionale di quest’anno e le conseguenze per la coltivazione del pomodoro da industria.

Lo conoscete il pomodoro di ASIPO?

E’ un prodotto che è ottenuto dalla nostra passione e dal nostro lavoro, proveniente al 100% da agricoltura sostenibile, 100% di origine italiana, coltivato nel rispetto dell’ambiente, tutelando i lavoratori della filiera e salvaguardando la salute dei consumatori!

Scopritelo in questo nuovo episodio!

Chi siamo? Guarda questo video sul nostro mondo https://www.youtube.com/watch?v=AMVQK1iRPZ4&t=77s&ab_channel=ASIPO

Se hai solo due minuti guarda questo video: https://www.youtube.com/watch?v=bspLCNa621c&t=29s&ab_channel=ASIPO

La nostra pagina Facebook https://www.facebook.com/asiposac/

La nostra pagina Linkedin https://www.linkedin.com/company/asipo-societ%C3%A0-agricola-cooperativa

La nostra pagina Instagram: https://www.instagram.com/asiposac/


10/06/2023: Le Mandrie Società Agricola e il pomodoro

Puntata tratta da ” Agricoltura e Dintorni ” del 10/06/2023

In questa puntata di “ Agricoltura e Dintorni ” del 10/06/2023 siamo tornati dal nostro socio Nicolò Paini titolare dell’azienda Le Mandrie Società Agricola insieme a Davide Previati il nostro Responsabile dell’Ufficio Tecnico.

Siamo a Collecchio il pomodoro ora è in sviluppo vegetativo e siamo alla fioritura del terzo palco. Con Nicolò e Davide analizziamo la situazione della coltura in campo e le esigenze della coltura fino alla raccolta.

Lo conoscete il pomodoro di ASIPO?

E’ un prodotto che è ottenuto dalla nostra passione e dal nostro lavoro, proveniente al 100% da agricoltura sostenibile, 100% di origine italiana, coltivato nel rispetto dell’ambiente, tutelando i lavoratori della filiera e salvaguardando la salute dei consumatori!

Scopritelo in questo nuovo episodio!

 

Chi siamo? Guarda questo video sul nostro mondo https://www.youtube.com/watch?v=AMVQK1iRPZ4&t=77s&ab_channel=ASIPO

Se hai solo due minuti guarda questo video: https://www.youtube.com/watch?v=bspLCNa621c&t=29s&ab_channel=ASIPO

La nostra pagina Facebook https://www.facebook.com/asiposac/

La nostra pagina Linkedin https://www.linkedin.com/company/asipo-societ%C3%A0-agricola-cooperativa

La nostra pagina Instagram: https://www.instagram.com/asiposac/


Asipo per l'Emilia Romagna


01/01/2023: Il pomodoro da industria: quale futuro per la filiera?

Puntata tratta da “A cielo aperto – Con i frutti della terra” del 01/01/2023

Nella prima puntata dell’anno di “A cielo aperto – Con i Frutti della Terra” del 01/01/2023 Claudio Ferri presenta la tavola rotonda organizzata presso GRECI Industria Alimentare di Ravadese (PR) per parlare del presente e del futuro della filiera del pomodoro da industria del Nord Italia.

Alla tavola rotonda ASIPO è presente con Pier Luigi Arata (Presidente) e Davide Previati (Responsabile Ufficio Agronomico), insieme a Tiberio Rabboni (Presidente dell’OI Pomodoro da Industria Nord Italia) e Achille Ghisoni (Agronomo e Responsabile Acquisti di GRECI Industria Alimentare).

La puntata è stata suddivisa in tre video distinti.

Nella prima parte (https://youtu.be/5OPI1pxWIlg) sono presentati i risultati ottenuti durante la campagna del pomodoro del 2022, una realtà di trasformazione d’eccellenza del nostro territorio che lavora altri prodotti oltre al pomodoro e le attività svolte dalla nostra associazione. Infine, viene fatto un focus sull’utilizzo del pomodoro trasformato in cucina.

Nella seconda parte (https://youtu.be/chAd2h3oHtA)  vengono eseguite alcune ricette che mostrano l’utilizzo del pomodoro da industria in cucina. A seguire si spiegano i vantaggi della tecnica della microirrigazione. Infine, il nostro presidente parla della contrattazione del prezzo del pomodoro per l’annata 2023.

Alla fine di questa parte si fanno alcune considerazioni sul ruolo che può avere l’industria di trasformazione per supportare la parte agricola e dargli sicurezza e sui sostegni economici che arriveranno dall’Unione Europea per la prossima programmazione della PAC.

Nella terza e ultima parte (https://youtu.be/-e1i0aJmoQ8) Marina Candellari (Resp. Innovazione e Relazioni Esterne Greci Industria Alimentare) parla dell’importanza e dell’attenzione verso il nostro Paese, in generale, e il nostro territorio, in particolare. Vengono poi presentati alcuni prodotti speciali coltivati da ASIPO quale il pomodorino datterino, il pomodoro allungato e il pomodoro biologico da industria.

La qualità e l’innovazione partono dal campo e continuano nella trasformazione della materia prima in preziosi trasformati per i consumatori.

La nostra pagina Instagram: https://www.instagram.com/asiposac/